Ricchezza delle famiglie italiane otto volte il reddito. E la metà poggia sul “mattone”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 maggio 2019 19:18 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2019 19:18
Ricchezza delle famiglie italiane otto volte il reddito. E la metà poggia sul "mattone"

Ricchezza delle famiglie italiane otto volte il reddito. E la metà poggia sul “mattone”

ROMA – Alla fine del 2017 la ricchezza netta delle famiglie italiane è stata pari a 8,4 volte il reddito disponibile, misurato al lordo degli ammortamenti”. Lo rileva la nuova indagine Istat-Bankitalia.

La ricchezza delle famiglie italiane poggia ancora sul ‘mattone’. Nessun altro Paese destina agli immobili una fetta così alta di patrimonio. Un’altra porzione considerevole è conservata in depositi. Tipico atteggiamento da ‘formiche’, che, nonostante l’andirivieni delle crisi, non sembra passare di moda.

E che nel confronto internazionale paga: l’Italia batte le altre grandi economie, anche se i divari si riducono e la situazione non è più così favorevole a livello pro-capite. Ma è comunque vinta la partita con la Germania. Ad indagare su variazione e composizione del portafoglio degli italiani sono Istat e Banca d’Italia, che hanno firmato insieme un nuovo rapporto.

Un’analisi ‘monstre’ che arriva a quantificare in quasi dieci miliardi la ricchezza delle famiglie, al netto dei debiti. Passività che non superano i 926 miliardi. Un ‘rosso’ molto meno profondo di quello che si osserva in altri Paesi. Le case fanno la parte da leone, assorbendo circa metà della ricchezza (49%). Certo che prima del 2012 la quota era ancora più ampia (54%).

Ricchezza famiglie 8 volte reddito, più dei tedeschi. “Secondo i dati dell’Ocse questo rapporto è più alto di quello relativo alle famiglie francesi, inglesi e canadesi” anche se “nel periodo il divario si è notevolmente ridotto”, si spiega. “il livello elevato di quest’indicatore nel confronto internazionale è amplificato dal ristagno ventennale dei redditi delle famiglie italiane. 

“Alla fine del 2017 il valore della ricchezza pro capite delle famiglie italiane si è collocato leggermente al di sopra di quello delle famiglie tedesche”.

La casa, metà ricchezza italiani. Diverse le variabili che potrebbero influire sul risultato, tra cui anche la tendenza delle famiglie italiane a immobilizzare la ricchezza, investendo ad esempio molto sul ‘mattone’.

“Alla fine del 2017 le abitazioni costituivano circa la metà della ricchezza lorda delle famiglie”. Nel dettaglio, si spiega, “le abitazioni hanno costituito la principale forma di investimento delle famiglie e, con un valore di 5.246 miliardi di euro, hanno rappresentato la metà della ricchezza lorda”.

Famiglie meno indebitate che in altri Paesi. “Il totale delle passività delle famiglie è stato pari a 926 miliardi di euro, un ammontare inferiore, in rapporto al reddito, rispetto agli altri paesi”. (fonte Ansa)