Ricercatori No Tav: “All’Italia costerà 235 milioni a km”

Pubblicato il 26 Aprile 2012 15:35 | Ultimo aggiornamento: 26 Aprile 2012 15:44

TORINO – Il Tav Torino-Lione costera' all'Italia 235 milioni a chilometro. E' quanto si e' affermato oggi a Torino nel corso di un convegno di accademici, ricercatori e studiosi contrari alla realizzazione dell'opera: il dato e' contenuto nella relazione inviata da Ivan Cicconi, direttore di Itaca (Istituto per la trasparenza degli appalti e la compatibilita' ambientale, un organo tecnico della Conferenza dei Presidenti delle Regioni).

''Il governo – ha scritto Cicconi analizzando i vari accordi italo-francesi che si sono succeduti – si e' dimenticato di segnalare, oltre ai quattordici che ha gia' presentato per giustificare il progetto 'low cost' della galleria di base, un quindicesimo motivo: il nuovo record del costo a chilometro, che con questo progetto sara' conquistato dall'Italia''. Per Cicconi ''era italiano anche il record precedente'' e si riferiva alla tratta ad alta velocita' Bologna-Firenze, dove ''il costo ha raggiunto la cifra di 95 milioni a chilometro''.