Tasse sulle transazioni, la Borsa: “Profondamente preoccupati”

Pubblicato il 28 Giugno 2011 19:31 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2011 19:37

MILANO – Borsa Italiana esprime in una nota ”profonda preoccupazione” sulle indiscrezioni circa la volontà del governo di introdurre all’interno della manovra economica una tassazione sulle transazioni finanziarie. Una misura di questo genere viene ritenuta, si spiega, ”estremamente dannosa per la liquidità, la trasparenza e lo sviluppo dei mercati soprattutto in assenza di analoghe e concordate misure prese a livello europeo”. La società che gestisce le contrattazioni a Piazza Affari ha diffuso il comunicato a seguito del proprio consiglio di amministrazione.

”Una simile iniziativa – afferma quindi Borsa Italiana dell’ipotesi di tassare le transazioni finanziarie – avrebbe infatti come conseguenza immediata una forte riduzione della liquidita’ sui mercati regolamentati azionari, obbligazionari e dei titoli di Stato basati in Italia, a favore delle numerose piattaforme alternative in grado di offrire lo stesso servizio di esecuzione degli ordini ma posizionate al di fuori dei confini nazionali.

”Tale provvedimento risulterebbe altresì in contrasto con i reiterati messaggi del governo – conclude Borsa – volti a favorire l’accesso al capitale di rischio da parte delle piccole e medie imprese italiane”.