Riscatto della laurea gratuito per la pensione: la misura proposta dall’Inps allo studio del governo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Ottobre 2021 9:06 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2021 9:06
Riscatto della laurea gratuito per la pensione: la misura proposta dall'Inps

Riscatto della laurea gratuito per la pensione: la misura proposta dall’Inps (Foto Ansa)

Riscatto della laurea gratuito: tra le misure allo studio del governo per superare lo scoglio del cosiddetto ‘scalone’ che si produrrebbe con la fine della pensione Quota 100. 

La fine di Quota 100 

Da gennaio 2022, terminata la sperimentazione della pensione anticipata con la Quota 100, tornerà lo ‘scalone’ anagrafico della riforma Fornero che, dai 62 anni di età e 38 di contributi, impone un minimo di 67 anni di età per la pensione di vecchiaia e almeno 42 anni e 10 mesi di contributi (uno in meno per le donne) per quella anticipata.

L’ipotesi Quota 102

Una delle ipotesi sul tavolo dei ministri è la cosiddetta Quota 102: nel 2022 si avrebbe quindi la possibilità di andare in pensione con 64 anni d’età e 38 anni di contribuzione. La Quota 102 si trasformerebbe in Quota 104 nel 2023, per poi tornare nel 2024 alla riforma Fornero. 

Riscatto della laurea gratuito

L’idea del riscatto della laurea gratuito proposto dall’Inps trova tutti concordi. Attualmente chi vuole riscattare gli hanno di studio ha a disposizione il riscatto agevolato, valido anche nel 2022, che prevede si possano riscattare a fini pensionistici gli anni degli studi universitari senza limiti di età, se non si sono versati contributi prima del 1996.

Secondo il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, nonostante il costo di 4-5 miliardi l’anno per lo Stato, il riscatto gratuito della laurea incentiverebbe i giovani a studiare. Inoltre metterebbe l’Italia sullo stesso piano di Paesi come la Germania, dove il riscatto gratuito a fini pensionistici è previsto anche per due anni delle superiori.