Roma. Comune sbaglia addizionale Irpef dipendenti comunali: “furto” da 78 euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Maggio 2015 12:29 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2015 12:29
Roma. Comune sbaglia addizionale Irpef dipendenti comunali: "furto" da 78 euro

Roma. Comune sbaglia addizionale Irpef dipendenti comunali: “furto” da 78 euro

ROMA – Comune sbaglia addizionale Irpef dipendenti comunali: “furto” da 78 euro. Mentre il presidente della Regione Nicola Zingaretti può confermare “l’impegno di non aumentare l’Irpef per l’80% dei contribuenti del Lazio”, il Comune di Roma, complice un errore del cervellone del Campidoglio, ha applicato nel 2014 l’addizionale regionale con l’aliquota sbagliata alla gran parte dei dipendenti, 10mila su 15mila. In pratica gli ha sottratto indebitamente dalle loro busta-paga circa 78 euro in media finiti senza ragione in tasse. Simone Canettieri sul Messaggero spiega il pasticcio.

In poche parole sono stati calcolati i vecchi scaglioni che prevedevano detrazioni dell’1,73 per mille a chi guadagna meno di 15mila euro all’anno e il 2,33 a chi arriva a 28 mila euro. Dallo scorso luglio però la Regione ha unificato l’aliquota portandola al 2,33 per chi guadagna fino a 28mila. E così è nato l’errore di calcolo, che coinvolge circa 15mila persone sui 24mila in pianta organica. Adesso c’è da capire come recuperare il maltolto. Per chi farà il 730 saranno automatici, per chi invece ha solo il Cud il Campidoglio sta pensando a rimborsi progressivi nei prossimi stipendi. (Simone Canettieri, Il Messaggero).