Rossella Orlandi: Cartelle esattoriali firmate da dirigenti decaduti vanno pagate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Marzo 2015 16:21 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2015 16:21
Rossella Orlandi: Cartelle esattoriali firmate da dirigenti decaduti vanno pagate

Rossella Orlandi: Cartelle esattoriali firmate da dirigenti decaduti vanno pagate

ROMA – E’ inutile, anzi dannoso, far spendere ai cittadini soldi per impugnare cartelle che alla fine andranno comunque pagate. La direttrice dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi entra e fa chiarezza sulla questione dei dirigenti decaduti perché assunti senza concorso. Un conto è la loro decadenza, un conto è la validità degli atti che hanno firmato quando erano in carica: atti che restano comunque validi.

Secondo Orlandi, quindi, “tentare di fare impugnare” gli atti firmati dai dirigenti ‘decaduti’ delle agenzie fiscali è “vergognoso, perché si fanno perdere soldi ai cittadini. Smettiamola di far girare sciocchezze, gli atti sono validi, non si facciano spendere soldi inutili ai cittadini per i ricorsi”.

Parole chiare con cui la dirigente prova a mettere fine alle discussioni succedute alla sentenza della Corte Costituzionale che ha fatto decadere quasi 800 dirigenti. Il problema, per Orlandi è un altro: ovvero che i dirigenti “rimasti sono meno di 300 e non sono sufficienti”. “Non so – aggiunge – come faremo nell’immediato, ci stiamo organizzando con la forza” di oltre 41mila persone che lavorano in Agenzia. Certo “di dirigenti noi già ne abbiamo pochi, perché a regime in pianta organica ne abbiamo una percentuale di circa a 1 a 40, molto inferiore alle altre amministrazioni.