Ryanair, ai piloti proposto bonus da 12.000 euro per rinunciare alle ferie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 settembre 2017 8:54 | Ultimo aggiornamento: 20 settembre 2017 8:54
Ryanair, ai piloti proposto bonus da 12.000 euro per rinunciare alle ferie

Ryanair, ai piloti proposto bonus da 12.000 euro per rinunciare alle ferie

ROMA – Ryanair, ai piloti proposto bonus da 12.000 euro per rinunciare alle ferie. In tutta Europa più di 400.000 viaggiatori sono alla disperata ricerca di un nuovo volo dopo che un’ineffabile e-mail gli ha annunciato la cancellazione del viaggio appena il giorno prima. Settecento piloti in fuga da una compagnia aerea, senza rappresentanze sindacali, senza contratto collettivo e che chiede al personale di bordo di fare pure il piazzista. Questa la scena del disastro Ryanair.

La compagnia ha anche offerto ai suoi piloti un bonus straordinario fino a 12.000 euro in cambio della parziale rinuncia alle ferie, allo scopo di far fronte alle cancellazioni di circa 50 voli la settimana nel prossimo mese e mezzo che rischiano di costare alla compagnia fino a 25 milioni in rimborsi. Lo scrive la stampa irlandese citando un messaggio interno ai piloti da parte del management: secondo Rte i piloti, tuttavia, non riceverebbero i bonus fino all’ottobre del prossimo anno.

Nel documento, a firma di Michael Hickey, chief operations officer, si offrono 12.000 euro lordi ai capitani, e 6.000 per ciascun primo ufficiale. Il pagamento dei bonus sarebbe condizionato al fatto che i piloti completino oltre 800 ore di volo nell’anno che terminerà a fine ottobre 2018 – scrive l’Irish Times – e accetteranno (se hanno preso un mese di ferie) di lavorare durante uno o due ‘blocchi’ di cinque giorni che la compagnia ha individuato per coprire il periodo più critico per le cancellazioni.