Salute, il ministero cambia volto: tagli all’organico per un risparmio di 25 milioni l’anno

Pubblicato il 18 Febbraio 2011 17:49 | Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio 2011 18:10

Ferruccio Fazio

ROMA – Il ministero della Salute ‘cambia volto’: stretta sul numero di Dipartimenti e Direzioni ed una pianta organica fissata a 2.054 unità. Il tutto, per un risparmio stimato di oltre 25 milioni di euro l’anno.

La ‘svolta’ arriva con il Regolamento, approvato oggi dal Consiglio dei ministri, per la riorganizzazione del dicastero. Dunque, come ha sottolineato il ministro della Salute Ferruccio Fazio, più efficacia ed efficienza, assetto più agile e risparmi di spesa sono i principali vantaggi che si avranno con il nuovo Regolamento.

Il nuovo assetto del ministero, ha detto Fazio, ”consentirà di conseguire attraverso una razionalizzazione delle strutture notevoli risparmi di spesa e di migliorare l’efficacia e l’efficienza del sistema. Quando il Regolamento entrerà a pieno regime avremo un assetto più agile e snello con tre Dipartimenti al posto dei quattro attuali, la riduzione del 20% dei posti di funzione dirigenziale generale e la creazione di un Ufficio centrale con competenze trasversali che vanno dalle risorse, all’organizzazione al bilancio”.

La nuova pianta organica viene “congelata” a 2.054 unità (la vecchia ne prevedeva 2.520). Il riordino prevede inoltre la costituzione di 3 Dipartimenti (oggi sono 4) e di 12 Direzioni generali (oggi sono 13), nonché la riduzione a 157 unità delle posizioni funzionali di Seconda fascia (a fronte delle 205 della vecchia pianta organica).