Santoro a La7, TiMedia esulta in Borsa

Pubblicato il 8 giugno 2011 10:11 | Ultimo aggiornamento: 8 giugno 2011 14:40

Michele Santoro (Foto LaPresse)

MILANO, 7 GIU – Con Michele Santoro a un passo da La7 e forse altri nomi noti in arrivo, per Piazza Affari è il momento di comprare i titoli Ti Media puntando, commentano gli analisti, “su un business visto in rafforzamento”.

L’effetto speculativo ha gonfiato prezzo e volumi con un balzo a fine seduta del 17,56% a 0,22 euro tra oltre 35 milioni di azioni passate di mano, pari al 2,4% del capitale sociale. Quotazioni alle mano, se si calcola all’accresciuto valore in Borsa delle azioni, in una sola seduta l’effetto Santoro sulla controllata televisiva di Telecom è stato pari a 29 milioni di euro.

Il titolo, ricordano poi gli operatori, è un “osservato speciale” già da qualche giorno sulle scommesse per un possibile riassetto nell’azionariato dopo le dichiarazioni dell’amministratore delegato Giovanni Stella.

”L’eventualità dell’ingresso di un socio di maggioranza nel capitale di Telecom Italia Media è solo una delle tante ipotesi menzionate – ha corretto il tiro il manager e poi con parole simili anche Telecom su richiesta della Consob, che continua a monitorare il titolo – nel quadro del processo di valorizzazione della società al vaglio del management che, fra l’altro, non ha definito un orizzonte temporale relativo a eventuali operazioni straordinarie”.

Nelle scorse settimane si era guardato a L’Espresso (+5,89%) ma l’ingegner Carlo De Benedetti ha definito l’ipotesi “fantasie” mentre tra i nomi che circolano ci sono quelli di Bertelsmann e Murdoch.

Al continuo miglioramento dell’audience di La7 potrebbe certo contribuire l’arrivo di Santoro, è questa la speculazione cavalcata oggi da Piazza Affari. Secondo il direttore del Tg La7 Enrico Mentana c’è una “trattativa molto avanzata” anche se per ora il conduttore non rilascia dichiarazioni e, dopo aver annullato una conferenza stampa rimanda il suo addio all’anteprima dell’ultima puntata di Annozero che andrà in onda giovedì.

Guardando ai numeri il programma di Rai2 Annozero sotto la conduzione di Michele Santoro ha conquistato negli anni sempre più consensi, registrando in cinque anni un incremento di ben 7 punti di share. E’ quanto rileva un’indagine di Starcom, secondo cui il programma è passato dal 13,5% di share dell’edizione 2006/2007 al 20,7% di share ottenuto dall’edizione 2010/2011.

“In un periodo in cui le tv generaliste faticano a confermare le performance degli anni passati per la concorrenza delle tv digitali – rileva Starcom in una nota – Santoro è stato capace di regalare ben 12 punti di share in più nella fascia di prime time (21.00-23.30) rispetto alla media di rete”.

Secondo gli analisti è però ancora presto per calcolare se davvero ci sarà un impatto sulle valutazioni dell’azienda e intanto osservano Cairo, il concessionario che più di Ti Media beneficerebbe da un aumento della raccolta pubblicitaria, che in Borsa contiene il rialzo al 3,54 per cento.