Scadenze Imu, Tasi, Irpef: elenco appuntamenti con il Fisco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Giugno 2014 9:12 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2014 9:13
Scadenze Imu, Tasi, Irpef: tutti i prossimi appuntamenti con il Fisco

Scadenze Imu, Tasi, Irpef: tutti i prossimi appuntamenti con il Fisco

ROMA – L’elenco ufficiale delle scadenze fiscali, 61 pagine, previste per il mese di giugno sono state pubblicate sul sito del Ministero dell’Economia. Se se la grande maggioranza degli adempimenti riguarda le imprese gli appuntamenti a cui sono chiamate le famiglie sono di quelli destinati a lasciare il segno sul budget. Oltretutto le scadenze che interessano la maggior parte dei contribuenti sono tutte concentrate sul 16 del mese.

Si è partiti dal 31 maggio con la consegna per dipendenti e pensionati al proprio sostituto di imposta del modulo Unico. Altra data da cerchiare nel calendario: il 16 giugno. Entro quella datat i proprietari di seconde abitazioni dovranno infatti pagare l’Imu, imposta mai soppressa per questa categoria di abitazioni.

Teoricamente è la data clou, ma visto i rebus Imu-Tasi la scadenza potrebbe essere prorogata al 9 luglio. Entro una di queste due date bisognerà prepararsi a staccare l’assegno all’Erario perché il Sostituto d’imposta o il Caf consegneranno al contribuente la copia della dichiarazione dei redditi elaborata nel modello Unico e il relativo prospetto di liquidazione del modello 730-3. Quello per intenderci che segna le scadenze e gli importi delle varie rate da versare, se si decide di rateizzare i pagamenti.

Il 30 giugno è invece la data da tenere a mente per coloro che non hanno un datore di lavoro né sono titolari di pensioni e che dovranno presentare il modello Unico in qualsiasi ufficio postale. Con una maggiorazione dello 0,4% si avrà tempo fino al 16 luglio per i pagamenti “mancati” a giugno. Scadenza a dopo l’estate, il 30 settembre, per la consegna del modello Unico per dipendenti e pensionati ce non possono presentare il 730 perché  percepiscono anche reddito d’impresa, da lavoro autonomo con partita Iva o redditi definiti “diversi”. Che sono poi redditi dia cessione o affitto di aziende”.

L’ELENCO COMPLETO DELLE SCADENZE
(Fonte: Cgia di Mestre)

GIUGNO

1 – Versamento ritenute IRPEF dipendenti, collaboratori e lavoratori autonomi.
2 – Versamento contributi previdenziali e assistenziali dipendenti e collaboratori.
3 – Versamento del diritto annuale per la Camera di Commercio.
4 – Versamento liquidazione IVA mese precedente.
5 – Versamento prima rata IMU
6 – Versamento prima rata TASI
7 – Versamento rata TARI
8 – Versamento imposta sostitutiva rivalutazione beni di impresa e partecipazioni
9 – Versamento imposta sostitutiva rivalutazione partecipazioni non negoziate e valore terreni edificabili 10 – Versamento imposte risultanti dal modello Unico per le persone fisiche e società di persone: IRPEF; add.li IRPEF, IRAP, INPS Artigiani e Commercianti (contributi eccedenti minimale); Versamento imposte risultanti dal modello Unico Soggetti IRES: IRES, IRAP
11 – Comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati contenuti nelle Dichiarazioni di Intento relative agli acquisti o prestazioni confluiti nella liquidazione IVA 12 – Presentazione all’INPS del modello UNIEMENS da parte del datore di lavoro.
13 – Trasmissione elenchi INTRASTAT contribuenti tenuti alla presentazione mensile.
14 – Comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle operazioni IVA con operatori economici con sede in Paesi a fiscalità privilegiata; invio mensile relativo al mese precedente.
15 – Dichiarazione IMU/TASI da presentare se nell’anno precedente sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta
16 – Comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi agli acquisti IVA da San Marino annotate nel mese precedente nei registri IVA
17 – Opzione per il regime del consolidato nazionale 18 – Mod 730: il CAF consegna al contribuente copia della dichiarazione e del prospetto di liquidazione Elaborazione: Ufficio Studi CGIA

LUGLIO

1 – Versamento ritenute IRPEF dipendenti, collaboratori e lavoratori autonomi.
2 – Versamento contributi previdenziali e assistenziali dipendenti e collaboratori.
3 – Versamento liquidazione IVA mese precedente.
4 – Comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati contenuti nelle Dichiarazioni di Intento relative agli acquisti o prestazioni confluiti nella liquidazione IVA 5 – Presentazione all’INPS del modello UNIEMENS da parte del Datore di lavoro.
6 – Trasmissione elenchi INTRASTAT contribuenti tenuti alla presentazione mensile.
7 – Comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle operazioni IVA con operatori economici con sede in Paesi a fiscalità privilegiata; invio mensile relativo al mese precedente.
8 – Presentazione Istanza di rimborso o di compensazione IVA infrannuale 2 Trimestre.
9 – Sostituti di Imposta invio telematico modello 770 – 10 – Comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi agli acquisti IVA da San Marino annotate nel mese precedente nei registri IVA
11 – Autotrasportatori: presentazione della dichiarazione per ottenere il rimborso dei maggiori oneri conseguenti alle variazioni dell’aliquota di accisa sui quantitativi consumati nel 2/do Trimestre