Economia

Scontrini come biglietti della lotteria: così il Portogallo combatte gli evasori

Scontrini come biglietti della lotteria: così il Portogallo combatte gli evasori

Scontrini come biglietti della lotteria: così il Portogallo combatte gli evasori

LISBONA – Scontrini come biglietti della lotteria, con in palio auto di lusso. E’ l’idea del Portogallo per frenare l‘evasione fiscale. Per la verità un’idea già usata in Cina, Taiwan, Brasile e Argentina.

Da aprile in Portogallo chi andrà dal parrucchiere o al bar, al ristorante o in cartoleria, sarà incentivato a chiedere lo scontrino, visto il premio in palio.

L’obiettivo di queste lotterie, spiega il Financial Times, è di ottenere l’aiuto dei cittadini nella lotta all’evasione fiscale e alla concorrenza sleale, oltre che nel far riaffiorare l’economia sommersa, che riguarda quasi un quinto della produzione totale del Paese. 

Per Paulo Nuncio, segretario di Stato per gli affari fiscali, in questo modo aumenteranno del 50% gli acquisti dichiarati, portando 2 miliardi di guadagni in più a conoscenza del Fisco.  

To Top