Boersen Zeitung: “Siemens taglierà 10mila posti di lavoro”. Replica: no comment

Pubblicato il 21 agosto 2012 14:37 | Ultimo aggiornamento: 21 agosto 2012 15:20
Peter Loescher

Peter Loescher (LaPresse)

BERLINO – La tedesca Siemens sarebbe vicina al licenziamento di 10mila dipendenti, secondo il quotidiano Boersen Zeitung. Una indiscrezione che il gruppo di Monaco non ha voluto commentare. Alla base dei tagli ci sarebbe un deludente risultato nel mese di luglio, con crolli negli ordinativi del 23%. Crolli tali da far annunciare all’amministratore delegato Peter Loescher l’intenzione di “ottimizzare i costi”, non specificando però se si riferisse ai costi del lavoro.

La crisi ha così messo a dura prova anche la salda Siemens, che a luglio si è ritrovata con un utile di solo 850 milioni di euro, che portò Loescher a dichiarare: “Di fronte al peggioramento del settore è difficile fare delle stime per l’anno in corso'”.

Un ulteriore colpo alla solidità economica di Siemes, che dopo i risultati del precedente trimestre aveva portato Loerscher ad abbassare gli obiettivi sui profitti per il 2012 da 6 a 5,2 miliardi di euro.