Sigarette fai da te, mini-stangata in manovra: mezzo centesimo a cartina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Ottobre 2019 13:10 | Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre 2019 22:00
Sigarette da arrotolare, stangata su cartine e filtri

Sigarette fai da te, la manovra tassa filtri e cartine (Ansa)

ROMA – Spunta anche una nuova microtassa su cartine e filtri per le sigarette “da arrotolare” nella bozza della manovra. La nuova imposta sul consumo, 0,005 euro su ogni pezzo contenuto nelle confezioni, è a carico di produttori o fornitori nazionali “all’atto della cessione” ai tabaccai.

Previsto anche un aumento di 5 euro al chilo dell’accisa minima sui tabacchi lavorati. Per le sole sigarette sale di un punto l’onere fiscale minimo mentre aumenta per tutti (dai sigari al tabacco trinciato) l’aliquota dell’accisa. Non si interviene, invece, sulle sigarette elettroniche.

Sulle cartine la novità riguarda non solo l’aumento della tassazione dedicata. Cartine e i filtri per le sigarette fai-da-te confluiscono nella gestione dei Monopoli di Stato. Potranno essere venduti soltanto in tabaccheria. 

La nuova imposta sul consumo “è dovuta dal produttore o fornitore nazionale o dal rappresentante fiscale del produttore o fornitore estero all’atto della cessione dei prodotti alle rivendite”, ovvero i tabaccai. (fonte Ansa)