Sindacati americani, elezioni dei rappresentanti più veloci nel privato

Pubblicato il 22 Dicembre 2011 8:27 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2011 8:31

NEW YORK – Rivoluzione nel sindacato americano. Il National Labor Relations Board ha adottato una nuova norma che velocizza il processo elettorale nei posti di lavoro privati, in quello che rappresenta uno dei maggiori cambi regolamentari dell'ultimo decennio e che consegna un'importante vittoria al sindacato che spesso ha denunciato la difficolta' e i tempi troppo lunghi per indire elezioni nel settore privato.

Le aziende reagiscono immediatamente e criticano la nuova rgeola che lascia loro poco tempo a disposizione per organizzare contro-campagne contro la sindacalizzazione del luogo di lavoro. La Us Chamber of Commerce, la Confindustria statunitense, ha avviato un'azione legale nei confronti dell'iniziativa, che priva i datori di lavoro dell'opportunita' di spiegare ai dipendenti i costi della sindacalizzazione.

I tempi per lo svolgimento delle elezioni saranno dimezzati: dalla presentazione delle petizioni al National Labor Relations Board alle elezioni dovranno passare al massimo 25 giorni anche meno, contro quasi il doppio attuale. Il tasso di sindacalizzazione del settore privato americano e' sceso negli ultimi anni e si e' attestato al 6,9% del 2010. Il National Labor Relations Board ha tenuto 1.690 elezioni nel 2009, ultimo anno per il quale sono disponibili dati, il 38% in meno delle 2.715 elezioni di quattro anni prima.