Soldi dalla Bce a Italia e Spagna via Fmi. Corre la voce, governo nega

Pubblicato il 29 Novembre 2011 16:54 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2011 20:48

ROMA – Finanziamenti Bce tramite il Fondo Monetario Internazionale per aiutare Italia e Spagna. E’ l’ipotesi allo studio dei ministri finanziari europei – stando alle indiscrezioni di Bloomberg – che darebbe la possibilità di erogare prestiti ai Paesi in difficolta’ utilizzando il Fmi senza violare così il divieto per Francoforte di finanziare in via diretta i governi.

Pochi minuti dopo le indiscrezioni è comunque arrivata la smentita del Governo: “Come abbiamo detto ieri da Roma – scrive Repubblica citando fonti governative – noi non ne sappiamo niente, è una domanda da porre eventualmente all’Fmi. Per noi è una questione che non si pone, non c’è materia”. Il Fmi, invece, si trincera dietro un “no comment”.

L’ipotesi che la Bce possa finanziare i Paesi membri in via indiretta, ossia passando attraverso il Fondo monetario internazionale, era gia’ circolata nei giorni scorsi con lo sfumare degli sforzi per potenziare il fondo salva-Stati europeo Efsf a mille miliardi di euro. La Bce riuscirebbe cosi’ ad avere un ruolo di prima linea nel contrastare la crisi del debito aggirando i vincoli fissati per statuto. Il dibattito, precisano le fonti citate da Bloomberg, sarebbe ancora alle fasi iniziali.