Sondaggio: il 65% dei greci non si fida del governo

Pubblicato il 22 Dicembre 2011 10:07 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2011 10:08

ATENE – In appena un mese, il premier greco Lucas Papademos e il suo governo hanno perso la fiducia dei greci. E' quanto risulta da un ultimo sondaggio d'opinione condotto dall'agenzia Vprc per il settimanale Epikaira secondo cui il 65% degli intervistati (contro il 26% di un mese fa) ha dichiarato di non aver fiducia nel governo di Papademos.

I motivi sono molti ma, primo fra tutti, c'e' la litigiosita' continua fra i ministri che fanno parte del governo, soprattutto fra quelli dei due maggiori partiti del Pasok (socialista) e di Nea Dimocratia (centro-destra), che mette a rischio la coesione dello stesso esecutivo.

In piu' c'e' il problema della durata del governo, questione sulla quale i leader e i dirigenti dei tre partiti che lo compongono (oltre a Pasok e Nea Dimocratia, Laos di estrema destra) hanno spesso espresso posizioni molto diverse fra di loro, impedendo a Papademos di presentarsi come un vero premier. Dopo il Consiglio dei ministri di ieri, conclusosi senza un nulla di fatto a causa delle troppo diverse posizioni dei partiti sulla questione della riduzione dei sussidi pensionistici, il primo ministro ha deciso di incontrare i leader dei tre partiti che sostengono il governo e chiarire con loro le questioni in sospeso.

Cosi' domani alle 18.30 Papademos incontrera' Antonis Samaras, il leader di Nea Dimocratia, e nei prossimi giorni vedra' Giorgio Papandreou, il leader del Pasok, e Giorgio Karatzaferis di Laos, con i quali secondo i giornali greci discutera' della data delle elezioni anticipate, dell'approvazione del secondo pacchetto di aiuti alla Grecia deciso dal Vertice europeo del 26 ottobre e dell'attuazione di nuove misure strutturali ed economiche necessarie per cercare di risanare l'economia greca.