Soros e altri 17 miliardari: “Fateci pagare più tasse”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Giugno 2019 14:36 | Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2019 14:37
Soros e altri 17 miliardari: "Fateci pagare più tasse"

Soros e altri 17 miliardari: “Fateci pagare più tasse”

ROMA – “Tassateci”. E’ il messaggio inviato dai miliardari americani alla politica. In una lettera firmata da 18 super-ricchi, fra i quali George Soros e Chris Hughes, uno dei co-fondatori di Facebook, si fa appello ai candidati democratici alla Casa Bianca affinché procedano con una tassa sui ricchi: un’imposta che rafforzerebbe la “libertà e la democrazia americana”, e che è “patriottica”.

Secondo uno studio recente della Fed, negli ultimi 30 anni la ricchezza dei paperoni americani, ovvero dell’1% della popolazione, è cresciuta di 21.000 miliardi di dollari, mentre quella delle classi sociali più basse si è ridotta di 900 miliardi di dollari.

“I “diciotto” –  segnala Angelo Mincuzzi sul Sole 24 Ore  – si schierano al fianco di un progetto della senatrice democratica del Massachusetts Elizabeth Warren, che ha proposto una tassa sulla ricchezza delle 75mila famiglie più facoltose del paese. Si tratterebbe – scrivono i “diciotto” nella lettera – di tassare con un 2% aggiuntivo gli asset posseduti oltre il valore di 50 milioni di dollari e con una ulteriore imposta addizionale dell’1% sopra il valore di un miliardo di dollari”.

5 x 1000

«Se possedete 49,9 milioni di dollari – spiegano i firmatari – non pagherete questa tassa. Si stima che l’imposta potrà generare circa 3mila miliardi di introiti fiscali in dieci anni». (fonti Ansa, Sole 24 Ore)