Spagna, il ministro dell’economia assicura: “Bankia sarà ricapitalizzata quanto serve”

Pubblicato il 23 Maggio 2012 20:53 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2012 21:01

MADRID – Lo Stato spagnolo darà a Bankia ''tutta la ricapitalizzazione necessaria'' da quantificarsi nel piano di risanamento, che sara' probabilmente approvato nel cda della banca fissato per venerdì 25 maggio. E' quanto ha assicurato il ministro dell'Economia, Luis de Guindos, durante un'audizione oggi in commissione al Congresso. Attraverso il Fondo di ristrutturazione ordinata bancaria ''saranno coperti gli stanziamenti di capitale necessari, utilizzando gli strumenti disponibili piu' convenienti per questo tipo di operazione'', ha spiegato de Guindos.

Al momento, il terzo gruppo finanziario spagnolo non e' in grado di coprire i 7,1 miliardi di euro necessari per il risanamento, richiesto dal piano finanziario approvato dal governo. La nazionalizzazione attraverso la conversione del prestito del Fondo in azioni e' ''l'unico strumento di cui dispone lo Stato per recuperare'' i 4,5 miliardi di euro prestati al gruppo nel 2010, ha assicurato il ministro.

Lo Stato inietterà capitale nella controllata Banco Financiero y de Ahorro (Bfa) e costringera' la filiale Bankia, quotata in Borsa, a realizzare un aumento di capitale. De Guindos ha assicurato che e' previsto il rinnovo dei cda sia di Bfa che di Bankia, con la sostituzione di ''professionisti assolutamente indipendenti''.