Spread a 274 punti base. Quello spagnolo fermo a 243

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 ottobre 2013 10:19 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2013 11:49
Spread a 279,2 punti base. Quello spagnolo fermo a 250

(Foto Lapresse)

MILANO – Lo spread italiano torna a crescere. Martedì mattina in avvio di giornata il differenziale di rendimento tra Btp italiani e Bund tedeschi ha toccato quota 279,2 punti base, con un tasso di rendimento al 4,57%, per poi calare a 274 punti base. Si amplia il divario con la Spagna che registra uno spread a 243 punti.

Il differenziale Italia-Spagna, fino a poche settimane fa negativo, balza oggi così a 31 punti base, un livello che non si vedeva dal febbraio 2012.

Lunedì 30 settembre lo spread aveva chiuso sotto i 270 punti base, a 266, in rialzo per la crisi di governo innescata dalle dimissioni dei ministri Pdl imposte da Silvio Berlusconi. 

Intorno a metà mattina migliorano le principali Borse europee dopo la conferma della fiducia del settore manifatturiero nell’Unione europea, nonostante il lieve calo registrato in Italia e in Germania.

Milano (+0,9%) è la migliore davanti a Parigi (+0,8%), Madrid (+0,72%) e Francoforte (+0,61%). Ancora acquisti su Telecom (+4,43%), maglia rosa in Piazza Affari, mentre prosegue la corsa dei bancari Intesa SanPaolo (+2,82%), Credit Suisse (+2,43%), Julius Baer (+2,27%), Ubi (+1,98%) e Banco Popolare (+1,55%).