Salvataggio Spagna pesa in Borsa: Ue giù, Madrid su. Spread Bonos record a 591

Pubblicato il 20 luglio 2012 9:47 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2012 13:06

BankiaROMA – L’Eurogruppo decide se stanziare i 100 miliardi alle banche spagnole. E nell’attesa le Borse europee crollano sotto zero. Unica, sorprendente, eccezione la Borsa di Madrid, in netto positivo.

Il differenziale dei titoli spagnoli apre a 573 punti, con il rendimento che sfiora il 7%, fermandosi a 6,937%, per poi sfondare la quota con il record di 591 punti con i rendimenti al 7,09%.

Stabile in apertura lo spread tra i titoli decennali Btp italiani ed i Bund, che la mattina del 20 luglio ha aperto a 476, dopo aver toccato 478 punti in chiusura il giorno precedente. Lo spread è poi salito a 490 punti durante le contrattazioni della mattinata, con rendimento al 6,076%.

L’incertezza pesa più sulle Borse europee, che sullo spread. E se Milano, Parigi e Londra sono negative, le Borse di Stoccolma, Francoforte e Zurigo rimangono quasi sullo zero. Stupisce Madrid, che segna in apertura un ottimista 0,43%, univa Borsa ad allontanarsi dall’incertezza con Bankia che schizza oltre il 13% in Borsa all’apertura.

Il capoeconomista dell’Ocse Piercarlo Padoan spiega al Gr3 Rai: “Se cade la Spagna l’euro nella sua interezza avrà dei problemi. Quello che è in gioco è la sopravvivenza dell’euro. Ma la Spagna non deve cadere. È importante sapere che ci sono gli strumenti non solo per non far cadere la Spagna, ma per permettere a paesi come la Spagna e l’Italia, che stanno facendo giganteschi sforzi di aggiustamento dei conti e di riforme, di veder remunerati i loro aggiustamenti dai mercati. Cosa che fino ad ora non è avvenuta”.