Piazza Affari in calo, spread altalenante. Banche giù per colpa di S&P

Pubblicato il 16 Gennaio 2012 10:40 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2012 11:43

MILANO – Piazza Affari apre in calo la seduta. Il Ftse Mib cede lo 0,84% a 14.889 punti e l’All Share lo 0,85% a 15.717 punti. Lo spread è altalenante. Dopo l’apertura a 487 punti è salito oltre i 500, per poi riscendere a quota 490. Avvio pesante in Borsa per i titoli bancari dopo la scure di S&P su Italia, Francia e Spagna e altre 6 nazioni europee.

Intesa Sanpaolo cede il 3%, Bpm il 3,16%, Banco Popolare il 3,19 per cento. Unicredit in avvio lascia il 2,19%, Mediobanca il 2,88% e MPs l’1,55 per cento. Lo spread Btp-Bund si riduce ancora e torna sotto i 490 punti base (488,8 punti) e il rendimento del 10 anni italiano scende al 6,66%. Poi lo spread risale a 495 punti base e il rendimento del decennale italiano e’ in rialzo al 6,73%.