Spread Btp-Bund rivede quota 140: colpa dell’accordo Grecia che non c’è

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Maggio 2015 9:31 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2015 11:14
Spread Btp-Bund rivede quota 140: colpa dello stallo Grecia

Spread Btp-Bund rivede quota 140: colpa dello stallo Grecia

ROMA – Stallo delle trattative sulla crisi greca e dati deludenti dell’economia americana tornano a far salire lo spread tra Btp decennali e bund tedeschi. Già in rialzo da lunedì lo spread nelle prime ore di oggi 6 maggio compie un vero e proprio balzo. Dopo un’apertura in rialzo in area 130 punti e pochi minuti di contrattazione il differenziale, già in tensione ieri per la vicenda Grecia, poco prima delle 9 è salito per alcuni minuti sopra la soglia dei 140 punti a 141 mentre il rendimento ha sfiorato il 2% a 1,96%.

Il rendimento sui Btp a 10 anni torna così al livello di inizio gennaio. In rialzo anche il differenziale fra il Bund tedesco e i corrispondenti titoli spagnoli, a 138 punti (1,88%, il massimo dal dicembre 2014).

L’andamento dello spread Btp-Bund in tempo reale dal sito del Sole 24 Ore: clicca qui

A causare l’impennata l’assenza di un accordo sulla crisi greca. Atene deve rimborsare un miliardo di euro entro il 12 maggio ma Alexis Tsipras ha fatto capire che è improbabile che dall’Ecofin  previsto per l’11 si esca con un accordo. Atene dà la colpa all’assenza di una strategia comune tra i due principali creditori, Fmi e Ue con la prima che chiude a una ristrutturazione del debito e il secondo che non cede su pensioni e lavoro. Una “grossa contraddizione” alla luce della quale il governo greco “ha deciso di non legiferare sulle riforme prima di un accordo” con i creditori.