Stabilità: Trise sulla prima casa non può superare aliquota massima Imu

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Ottobre 2013 21:23 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2013 21:23
Trise, sulla prima casa non più di Imu

Trise, sulla prima casa non più di Imu

ROMA – La Trise, la nuova imposta sulla casa che scatterà dal 2014, non potrà superare la cifra prevista applicando l’aliquota massima Imu sulla prima casa. In ogni caso, l’aliquota massima per i servizi, sempre per la prima casa, non potrà sforare 2,5 per mille. Lo prevede la Legge di Stabilità.

”Sulla prima casa – è scritto nelle slide pubblicate dal governo – al posto di Imu e Tares si verserà la tassa sui servizi municipali. Per la parte riferita ai servizi indivisibili, per il 2014 l’aliquota massima è fissata al 2,5 per mille. Per le altre proprietà immobiliari il Comune potrà riscuotere l’imposta relativa ai servizi indivisibili insieme all’Imu, ma la somma tra le due non potrà essere superiore alla cifra prevista applicando l’attuale aliquota massima dell’Imu”.