Statali, precari: “terminista” sarà titolo di merito nei concorsi

Pubblicato il 29 Novembre 2012 12:14 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2012 12:15
statali_precari_terministi

Statali: “terminista” sarà titolo di merito nei concorsi pubblici

ROMA – Statali, precari. Ai cosiddetti “terministi” verrà riconosciuta l’esperienza nella Pubblica amministrazione come titolo di merito nei concorsi. Una specie di promozione nelle graduatorie che finora non era previsto per i titolari di contratti a temo determinato. Un’apertura importante segnalata dal Sole 24 Ore che farà parte del pacchetto lavoro flessibile di cui si discuterà tra governo, sindacati e e Aran di qui a luglio, quando scadrà l’ultima proroga dei contratti decisa negli ultimi giorni.

La discussione sulla flessibilità è importante per definire un accordo quadro definitivo che contempli tutte le modalità delle assunzioni temporanee: come assumere, con quali causali, quando ammettere deroghe sul limite dei 36 mesi, i nuovi termini per i rinnovi. Oggi, per esempio, i 250 mila precari sono il 35% in meno del 2007, quando erano 386 mila. Non esiste, e non potrebbe essere altrimenti, uno scivolo automatico verso la stabilizzazione né esistono meccanismi certi sui rinnovi (ci sono precari da più di dieci anni).