Statali. Stipendi, ipotesi taglio 6% oltre 60mila euro (7% oltre 70, 8% oltre 80)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2014 10:01 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2014 10:01
Statali. Stipendi, ipotesi taglio 6% oltre 60mila euro (7% oltre 70, 8% oltre 80)

Statali. Stipendi, ipotesi taglio 6% oltre 60mila euro (7% oltre 70, 8% oltre 80)

ROMA – Statali. Stipendi, ipotesi taglio 6% oltre 60mila euro (7% oltre 70, 8% oltre 80). In tema di tagli al pubblico impiego, il Governo esaminerà una proposta di legge (a firma Francesco Boccia, Pd) che prevede nuove riduzioni progressive dei trattamenti economici nella Pa. A prova di ricorso alla Corte Costituzionale. La misura considera un taglio del 6% per gli stipendi superiori ai 60 mila euro lordi l’anno, del 7% oltre i 70 mila euro lordi, dell’8% oltre gli 80 mila.

Si tratterebbe di un intervento temporaneo (valido da quest’anno al 2016), a carattere solidaristico e con l’esplicito obiettivo di riequilibrare i bilanci dello Stato. Condizione, quest’ultima, in linea con l’articolo 81 della Costituzione e con l’ultima sentenza della Corte Costituzionale che se nel 2012 aveva dichiarato inammissibili i tagli del 5 e del 10% sugli stipendi oltre 90 mila euro annui, oggi li giudica legittimi. I magistrati hanno indicato esplicitamente nelle “sole esigenze di equilibrio del bilancio statale” l’unica giustificazione legittima per la riduzione degli stipendi.

La proposta Boccia, se accolta dal Governo, produrrebbe risparmi per 2,5 miliardi annui. Coinvolgerebbe il 16,4% di tutti i dipendenti pubblici. 2,5 miliardi suscettibili di aumento se i tagli divisi in tre soglie previsti fossero applicati anche alle società controllate e alle authorities (Banca d’Italia, Consob) e agli uffici collegati ai ministeri.