“Superbollo auto cancellato”. Governo smentisce ma…allo Stato non conviene

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 gennaio 2014 16:12 | Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2014 19:36

Superbollo auto cancellato? Scelta Civica: "Il governo ci ha copiato"ROMA – Il governo pensa di cancellare il superbollo sulle auto, Scelta Civica accusa il governo di aver “scippato” loro l’idea. Ma lo stesso governo poi smentisce. Succede che l’Adnkronos ha battuto un’agenzia in cui spiega che la tassa sulle auto più potenti voluto da Monti potrebbe sparire. La prossima settimana, scrive l’agenzia di stampa, è in calendario un incontro tra esponenti del settore auto e il governo per mandare in soffitta la misura introdotta dal decreto Salva Italia firmato da Monti. Il teorema è che la super tassa ha fatto scappare le auto di lusso all’estero, e quindi lo stato anziché guadagnare i soldi (della tassa) ha perso tutti quelli derivanti dall’emigrazione verso altri Paesi.

Il provvedimento non ha infatti garantito il gettito previsto che, anzi, si sarebbe ridotto a causa di una vera e propria migrazione delle auto di lusso verso altri mercati, in particolare nell’Europa dell’Est. In sostanza, l’eliminazione della sovrattassa – che prevede per le vetture con oltre 185 kW il pagamento di 20 euro per ogni kW oltre quella soglia – avrebbe un impatto molto limitato sul gettito nel breve periodo e potrebbe invece assicurare un aumento degli introiti per lo Stato nel medio periodo.

Già a settembre, il viceministro dell’Economia, Luigi Casero ha evidenziato che il superbollo, introdotto nel gennaio del 2012, è calcolata in base alla potenza (non in base al valore effettivo dell’auto), “è stato sbagliato metterlo e costa pochissimo toglierlo” e che “il settore dell’auto è trainante, per cui è fondamentale un’azione di sostegno”. La tassa aveva infatti danneggiato il settore delle auto di lusso.

Dopo aver letto l’agenzia, Scelta Civica ha sottolineato che questa proposta apparteneva a loro. Così Enrico Zanetti, responsabile politiche fiscali di Scelta Civica e vicepresidente della Commissione Finanze della Camera:

“Siamo lieti di apprendere che il Governo, nella persona del Viceministro all’Economia, Luigi Casero, sarebbe intenzionato ad eliminare a breve il superbollo sulle auto di maggiore cilindrata che poco gettito ha prodotto per l’Erario e tanto danno ha determinato per l’economia del settore e dell’indotto. Resta da capire perché questo stesso Governo ha bocciato gli emendamenti presentati in questo senso da Scelta Civica una prima volta al DL Fare e una seconda, poche settimane fa, alla legge di stabilità”

E poi ancora:

“Si ripete a distanza di pochi giorni il copione già visto con il Ministro D’Alia che dichiara di voler abrogare la responsabilità solidale sulla ritenute fiscali nei subappalti, dopo che il Governo in ben due occasioni ha respinto gli appositi emendamenti di Scelta Civica. La cosa importante è il risultato positivo per il sistema Paese e quindi ci rallegriamo se finalmente il Governo darà via libera a misure come queste, ma rimane il fatto che questo bocciare le nostre proposte e poi rendersene artefici è veramente ai limiti del banditismo politico e inaccettabile in una corretta interlocuzione all’interno della maggioranza di Governo”

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other