System 24 si rafforza grazie alla collaborazione con Fabrizio Piscopo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 marzo 2018 19:18 | Ultimo aggiornamento: 9 marzo 2018 19:18
System 24 si rafforza grazie alla collaborazione con Fabrizio Piscopo

System 24 si rafforza grazie alla collaborazione con Fabrizio Piscopo

MILANO – La collaborazione tra il  Gruppo 24 Ore e Fabrizio Piscopo rafforza la concessionaria di pubblicità System 24. Da lunedì 12 marzo il manager, che da anni è protagonista del mercato pubblicitario nelle più importanti concessionarie del mondo editoriale italiano, metterà la sua consolidata esperienza al servizio di System24 per rafforzare le attività di raccolta pubblicitaria.

Piscopo riporterà al direttore generale Massimo Colombo e coordinandosi con il board della concessionaria, avrà il compito di aprire nuove strade e creando nuove opportunità. Il manager ha spiegato:

“La stampa per me è un vecchio amore e Il Sole 24 Ore è il primo quotidiano che leggo: per questo ho accettato volentieri l’invito a mettermi a disposizione. Il portafoglio mezzi del Gruppo 24 Ore ha un target inarrivabile. Il Gruppo ha tante frecce al suo arco: insieme alla carta stampata può mettere in campo anche eventi, radio e web”.

Massimo Colombo, Direttore Generale Commerciale del Gruppo 24 ORE e Direttore Generale di System 24, ha commentato:

“Investiamo in un grande attaccante di indubbio successo: per vincere un campionato si mettono in campo i giocatori migliori. È gratificante che un professionista della caratura di Piscopo abbia scelto di venire con noi al Sole 24 Ore perché significa che condivide il fatto che abbiamo grandi potenzialità da portare sul mercato”.

Fabrizio Piscopo, 61 anni, con una carriera di oltre 30 anni nella pubblicità di grandi gruppi editoriali da Mondadori a Manzoni fino a Rusconi, ha fondato la concessionaria di pubblicità Class Pubblicità di Class Editori e, successivamente chiamato a SKY, ha fondato la concessionaria Sky Pubblicità. Da Fine 2012 passa in Rai dove si occupa della riorganizzazione di Sipra trasformandola in Rai Pubblicità, diventandone amministratore delegato.