Tares Roma, “cartella pazza” online: c’è una X di troppo nella casella saldo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2014 9:46 | Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2014 9:46
Tares Roma, "cartella pazza" online: c'è una X di troppo nella casella saldo

Tares Roma, “cartella pazza” online: c’è una X di troppo nella casella saldo

ROMA – Tares Roma, “cartella pazza” online: c’è una X di troppo nella casella saldo. Per il pagamento online della Tares a Roma (la tassa comunale sui servizi indivisibili) c’è un intoppo nel modello F24 fornito dall’Ama e inviato dal Comune. In molti si sono visti rifiutare l’operazione costringendo l’Ama ad avvisare Poste e banche. Tanto è vero che un’avvertenza campeggia nei siti di “home banking”:

Attenzione. Il Comune di Roma ha inviato il modello F24 per il tributo 3955 con la casella “saldo” erroneamente premarcata. Per pagare il tributo con il servizio online, non selezionare le caselle saldo e acconto.

Per il modello F24 unificato, i dati del modello F24 semplificato vanno su “Imu e altri tributi locali”. Il numero identificativo non è necessario. In ogni caso, la cartella pazza online aggiunge altra incertezza al pagamento Tares (l’Ama si difende accusando le troppe variazioni normative). Gli uffici sono stati presi d’assalto da molti cittadini. Un po’ perché sui bollettini per saldare il conguaglio la data di scadenza è ancora il 16 gennaio, anche se è stata prorogata al 24 gennaio. Un po’ perché non era chiaro che i modelli F24 si potessero pagare anche in banca e agli uffici postali. E a molti i bollettini con i modelli non sono nemmeno arrivati…