Tari, pagheremo in base al peso dei rifiuti? Sc chiede, il governo ci pensa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 gennaio 2014 10:45 | Ultimo aggiornamento: 11 gennaio 2014 10:45

Tari, quanto pesano i tuoi rifiuti? Paghi in base a quello. L'ipotesi del MefROMA – Tari, la tassa sui rifiuti di pagherà in base al peso della spazzatura prodotta? Questa l’ipotesi a cui sta lavorando il governo per convincere Scelta civica a votare l’emendamento sulla Tasi (la tassa sui servizi indivisibili, che sostituisce l’Imu prima casa) che dovrebbe essere presentato la prossima settimana nel dl Salva Roma bis.

L’emendamento in questione, accordato con l’Anci, darà la possibilità ai Comuni di aumentare la Tasi da un minimo dello 0,1 a un massimo dello 0,8 per mille. Scelta civica ha già detto no e ha minacciato di togliere la fiducia al governo. L’esecutivo però vuole andare avanti e cerca quindi di inserire nell’emendamento qualcosa che convinca Scelta civica a votarlo.

Ecco che allora si lavora sulla Tari. Si pensa di rendere obbligatorio per i Comuni (ora è solo opzionale come stabilisce la legge di Stabilità) di calcolare la tassa in base ai rifiuti effettivamente prodotti. Si pensa quindi a una sperimentazione di un metodo già adottato all’estero (ad esempio in Belgio) che possa entrare a regime tra un paio di anni.