Nelle tasche degli stipendi più tasse, ma non per tutti: toccata quota 46,9%

Pubblicato il 12 Maggio 2011 15:00 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2011 15:00

ROMA-Nelle tasche…degli stipendi è sparito un altro 0,4 per cento. Tasse e contributi sottratti a buste paga e pensioni “trattenute alla fonte” sono passati dal 46, 5 % del 2009 al 46,9% del 2010. Insomma le tasse sul lavoro dipendente sono aumentate, qualcuno ha messo le mani nelle tasche degli italiani, non tutti ma quelli a stipendio sì, proprio tutti. Stipendi che in media sono di 25.155 dollari netti, più o meno 21mila euro. Circa 1.500 dollari in meno della media dei paesi Ocse che è di 26.423 dollari. In Svizzera sono di 42.136 dollari, nel Regno Unito di 39.929 dollari, in Corea del Sud di 37.927 dollari e via andare fino al 22° posto in classifica che è quello degli stipendi italiani. Nell’altra classifica invece, quella delle tasse sugli stipendi, l’Italia è al quinto posto. Si sapeva, l’Ocse lo conferma. Quel che non si sapeva e che viene nascosto e negato è che ogni anno qualcuno mette le mani nelle tasche degli stipendi: 0,4 per cento nell’ultimo anno e scusate se è poco.