Tasi, aliquote in aumento su prima e seconda casa. Governo ascolterà i Comuni?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Dicembre 2013 16:16 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2013 16:16

Tasi, aliquote in aumento su prima e seconda casa. Governo ascolterà i Comuni?ROMA – Le risorse ai Comuni per le detrazioni nei confronti di famiglie numerose e meno abbienti saranno reperite attraverso la possibilità di aumentare l’aliquota massima della nuova imposta sui servizi, la Tasi: per la prima casa la soglia potrebbe passare da 2,5 al 3,5 per mille, per la seconda dal 10,6 all’11,6 per mille.

La novità, che sarebbe solo l’ultima modifica di una tassa appena nata, servirà a portare da 500 milioni a 1,2-1,3 miliardi il “tesoretto” che potrà essere destinato alle detrazioni. La norma potrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei Ministri venerdì, ma non c’è ancora la certezza che possa entrare nel decreto Milleproroghe.

La confederazione dei proprietari edilizi, la Confedilizia, ha già minacciato l’uso della norma che consente di adeguare, al rialzo, gli affitti. Il Milleproroghe è l’ultimo treno normativo dell’anno. Vi troveranno posto alcune importanti proroghe (ad esempio il divieto di incroci stampa-tv), la soluzione ad alcuni nodi come quello degli ”Affitti d’Oro” del Parlamento, e le norme del decreto ”Salva Roma” oramai abbandonato alla decadenza.