Tasi, si paga il 16 ottobre prima rata nei comuni ritardatari. Dl Irpef conferma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 giugno 2014 11:35 | Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2014 11:35
Tasi, si paga il 16 ottobre prima rata nei comuni ritardatari. Dl Irpef conferma

Tasi, si paga il 16 ottobre prima rata nei comuni ritardatari. Dl Irpef conferma

ROMA – Tasi, confermato il 16 ottobre per pagare la prima rata nei comuni ritardatari. Ok da parte delle commissioni Bilancio e Finanze del Senato al rinvio del pagamento della Tasi al 16 ottobre nei Comuni che non hanno ancora deliberato l’aliquota, solo per il 2014. Le delibere devono essere pubblicate entro il 18 settembre e i Comuni devono inviare le deliberazioni, esclusivamente in via telematica, entro il 10 settembre.

Inoltre, il ministero dell’Interno anticiperà entro il 20 giugno ai Comuni ritardatari fondi per il “50% del gettito annuo della Tasi, stimato ad aliquota base”, “a valere sul fondo di solidarietà comunale”. “Nel caso di mancato invio delle deliberazioni entro il termine del 10 settembre – si legge nell’emendamento – l’imposta è dovuta applicando l’aliquota base dell’1 per mille, e il relativo versamento è effettuato in un’unica soluzione entro il 16 dicembre 2014”. In questo caso “la Tasi è dovuta dall’occupante nella misura del 10% dell’ammontare complessivo del tributo”