Tassa coronavirus sui ricchi. Il Pd: “Oltre 80mila contributo di solidarietà. Obiettivo un miliardo e 3”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Aprile 2020 13:23 | Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2020 13:29
Tassa coronavirus (inevitabile?) sui ricchi. Il Pd: "Oltre 80mila contributo di solidarietà. Obiettivo un milardo e 3"

Coronavirus, il Pd chiede il contributo di solidarietà sopra 80mila euro (Ansa)

ROMA – Contro la povertà determinata dalla crisi Coronavirus, il gruppo del Pd della Camera, “in piena sintonia con il partito”, propone un contributo di solidarietà a carico dei redditi più elevati, per il 2020 e 2021. “Che dovranno versare i cittadini con redditi superiori ad 80.000 euro e che inciderà sulla parte eccedente tale soglia”. Così i Dem Graziano Delrio e Fabio Melilli.

“La somma versata sarà deducibile e andrà da alcune centinaia di euro fino a decine di migliaia per redditi superiori al milione. Il gettito atteso è 1,3 miliardi annui”.

“La crisi economica, determinata dalla pandemia, ha fatto emergere e accentuato situazioni di povertà”, scrivono in una nota il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio e il capogruppo in Commissione Bilancio Fabio Melilli.

“Ci sono famiglie che in questi giorni non hanno risorse sufficienti per provvedere all’acquisto nemmeno dei beni di prima necessità: c’è un rischio povertà per un ulteriore milione di bambini. Un primo intervento è stato messo in campo dal Governo che ha stanziato 400 milioni di euro perché i Comuni possano cominciare a dare risposte. Tutti i Sindaci, di ogni appartenenza politica, segnalano la grande quantità di richieste che vengono presentate da famiglie in difficoltà”.

“Un grande e solidale paese come l’Italia non può non porsi il tema di come le classi dirigenti e coloro che dispongono di redditi elevati debbano essere chiamati a contribuire a favore di chi non ce la fa”, conclude la nota del gruppo Pd. (fonte Ansa)