Tassa rifiuti: +22% in 4 anni. 284 euro a famiglia, più della Tasi

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2014 15:41 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2014 15:41
Tassa rifiuti: +22% in 4 anni. 284 euro a famiglia, più della Tasi

Tassa rifiuti: +22% in 4 anni. 284 euro a famiglia, più della Tasi

ROMA – In quattro anni, dal 2010 al 2014, la tassa sui rifiuti è aumentata in media del 21,96%, arrivando a costare circa 284 euro a famiglia. Cioè più della Tasi. Lo rivela uno studio della Federconsumatori che ha preso in considerazione un campione delle 91 città in cui è stata già varata la Tari 2014, ossia la nuova tassa sui rifiuti.

Secondo gli analisti del Centro Ricerche Economiche Educazione e Formazione, per un appartamento di 100mq con una famiglia di tre persone, la spesa è di 51 euro in più a fronte di una inflazione nazionale nello stesso lasso di tempo del 7%.

Lo studio sottolinea che l’aumento medio ha raggiunto il triplo dell’inflazione.

”In particolare, l’incremento rilevato è stato del 165% a Reggio Calabria, del 160% a Reggio Emilia, del 114% a Livorno, del 105% a Sanluri, del 73% a Cagliari, del 63% a L’Aquila, del 61% a Palermo, Messina, Matera e Avellino’, mentre gli importi sono in calo a Cremona (-14%), Verbania (-13%), Caserta (-11%), Cuneo (-9%) e Napoli (-8%)”.

Tradotto in tariffe significa che: a Cagliari si pagherà il conto più alto con 532 euro. Seguono Siracusa (502 euro), Reggio Calabria (496 euro), Salerno (473euro) e Napoli (463 euro). Tra le città meno care Cremona (136euro), Udine (161 euro) e Brescia (175 euro).