Tassa di soggiorno, la top ten degli incassi: Roma, Milano, Firenze, Venezia…

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 maggio 2019 10:28 | Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2019 10:28
Tassa di soggiorno, la top ten degli incassi: Roma, Milano, Firenze, Venezia...

Tassa di soggiorno, la top ten degli incassi: Roma, Milano, Firenze, Venezia…

CAPRI (NAPOLI)  –  La tassa di soggiorno, o tassa di sbarco, sta portando nelle casse dei 1.020 Comuni che la applicano quasi 600 milioni di euro solo nel 2019. In testa c’è Roma con 130 milioni, seguita da Milano con 45 milioni, Firenze con 33 milioni e Venezia con 31 milioni. Le cifre arrivano Federalberghi. 

“Sono 1.020 i Comuni italiani che applicano l’imposta di soggiorno (997) o la tassa di sbarco (23) con un gettito complessivo che nel 2019 si avvia a doppiare la boa dei 600 milioni. Tali Comuni, pur costituendo “appena” il 13% dei 7.915 totali, ospitano il 75% dei pernottamenti registrati ogni anno in Italia”, ha spiegato il presidente dell’associazione di categoria delle imprese alberghiere in Italia, Bernabò Bocca, alla 69esima assemblea generale della federazione che si apre oggi a Capri (Napoli.  

I 1.020 municipi si distribuiscono per il 26% nel nord ovest, per il 41,2% nel nord est, per il 15,5% nel centro e per il 17,3% nel mezzogiorno. Il 31,6% delle località che applicano l’imposta di soggiorno (315 su 997) sono montane. Seguono quelle marine, con il 19,7% (196), quelle collinari con il 16,1% (161). Le città d’arte sono “solo” 104, ma comprendono le cosiddette capitali del turismo italiano, che muovono grandi numeri. Le destinazioni lacuali sono 96 e quelle termali 40.

La città con il maggior gettito da tassa di soggiorno è stata Roma, con un incasso pari a 130 milioni, il 27,7% del totale. L’incasso delle prime quattro (Roma, Milano, Venezia e Firenze) è superiore a 240 milioni, oltre il 58% del totale nazionale, sottolinea Bocca.

Il peso delle grandi città si fa sentire anche sulla classifica regionale, guidata dal Lazio con quasi 135 milioni di euro. Seguono il Veneto con 63,7, la Lombardia con 59,5 e la Toscana con 57,4. In queste quattro regioni viene raccolto il 67,1% del gettito complessivo. In graduatoria non appaiono il Friuli Venezia Giulia (dove l’imposta è stata introdotta nel 2018) e il Molise (l’imposta era stata istituita dal Comune di Termoli, ma poi è stata soppressa in seguito ad una sentenza del Tar).

Ecco la top 10 del gettito dell’imposta di soggiorno:

  1. Roma 130.000.000 euro 27,7% del totale
  2. Milano 45.427.786 9,7%
  3. Firenze 33.140.290 7,0%
  4. Venezia 31.743.790 6,8%
  5. Rimini 7.640.908 1,6%
  6. Napoli 7.553.695 1,6%
  7. Torino 6.738.424 1,4%
  8. Bologna 6.046.700 1,3%
  9. Riccione 3.388.348 0,7%
  10. Verona 3.213.122 0,7% 

(Fonti: Ansa, Federalberghi)