Tasse, Confartigianato: 58% delle imprese chiede prestiti per pagarle

Pubblicato il 15 Dicembre 2012 12:10 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2012 12:54
Tasse, Confartigianato: 58% delle imprese chiede prestiti per pagarle

Tasse, Confartigianato: 58% delle imprese chiede prestiti per pagarle

ROMA – Il 58% delle imprese per pagare le tasse deve chiedere un prestito in banca. Lo rileva la Confartigianato.

Per fare il proprio dovere di contribuente, il 58% delle imprese, pari a 615.000 aziende, deve ricorrere a prestiti bancari o è costretto a chiedere al fisco dilazioni di pagamento.

E 40.000 imprenditori non potranno pagare le imposte per mancanza di liquidità. E’ quanto emerge dal sondaggio Ispo-Confartigianato, che sottolinea come la percentuale del 74% di imprese che dichiarano un aumento delle tasse viene superata se si tratta di imprese con dipendenti (79%), in quelle nel Nord Ovest (83%) e nel Mezzogiorno (80%).

La Cgil avverte: nei primi 11 mesi dell’anno le ore di cassa integrazione chieste all’Inps dalle aziende hanno superato quota un miliardo pari a 520.000 persone equivalenti in cassa a zero ore e una perdita di reddito complessiva di circa 3,8 miliardi. Secondo la Cgil i lavoratori in cassa integrazione a zero ore hanno perso in media 7.400 euro di reddito.