Tassi negativi Bce, le banche presentano il conto ai correntisti: aumentano canoni e spese

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Dicembre 2019 9:27 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2019 9:29
Tassi negativi Bce, le banche presentano il conto ai correntisti: aumentano canoni e spese

Conti correnti, le banche scaricano sui clienti i tassi negativi Bce (Ansa)

ROMA – Non solo sul lungo periodo – come avverte il governatore della banca d’Italia Ignazio Visco –  i tassi negativi che le banche devono corrispondere per le somme depositate presso la Bce provocheranno danni.

Le banche stanno già correndo ai ripari. Scaricando sui conti correnti i costi dei tassi sottozero sostenuti presso la Bce. Rialzo dei canoni annuali, aumento delle spese sulle singole operazioni, fine della politica del costo zero sui conti digitali. Gli aumenti possono toccare anche i 12 euro per il canone annuo.

Dal 2020 Unicredit sarà la prima banca in Italia a trasferire i tassi negativi sui clienti con depositi superiori a 100mila euro. A novembre CheBanca! ha aumentato di 12 euro il canone annuo dei c/c. Anche sul Conto Digital che finora era offerto gratuitamente. Nelle scorse settimane Fineco – segnala Il Sole 24 Ore Plus – ha annunciato un aggravio dal prossimo mese di febbraio delle spese di tenuta conto. Abbandonando una pluriennale politica di offerta di conti correnti a costo zero per i clienti. 

“Alcuni istituti bancari – rileva Franco Grilli sul Giornale – hanno cercato di dare un incentivo ai clienti che spostano la propria liquidità su investimenti per scongiurare così l’aumento dei costi del conto”.

E del resto, che le banche europee debbano trasferire i costi dei tassi negativi ai clienti, è una posizione strategica degli istituti di credito, come ha spiegato Jean Pierre Mustier, in qualità di presidente dell’Ebf, l’Abi delle banche europee.

Per assicurare “la massima efficienza” alla politica monetaria della Bce “sarebbe estremamente importante che i tassi negativi non si fermassero nei bilanci bancari”. “E’ importante che la Bce dica alle banche, ‘per favore passate i tassi negativi ai vostri clienti'”, “proteggendo naturalmente i piccoli clienti con depositi inferiori ai 100 mila euro”. (fonti Sole 24 Ore, Il Giornale, Ansa)