Economia

Telecom, Naguib Sawiris conferma interesse. Letta: “Scorporo rete extrema ratio”

Telecom, Naguib Sawiris conferma interesse. Letta: "Scorporo rete extrema ratio"

Il magnate egiziano Naguib Sawiris (Foto Lapresse)

MILANO – Telecom, il magnate egiziano Naguib Sawiris conferma l’interesse a investire nel gruppo, un rapporto Goldman Sachs inserisce la compagnia telefonica nella lista dei titoli da comprare e il titolo vola in Borsa. Mentre il presidente del Consiglio, Enrico Letta, mette le mani avanti sullo scorporo della rete: “Extrema ratio se non si ragguingono gli obiettivi della banda larga”.

Sawiris ha confermato il desiderio di investire nel gruppo Tlc dopo la dichiarazione del vice ministro dello sviluppo economico, Antonio Catricalà, che ha dato il benvenuto a Sawiris nel capitale di Telecom “se ci mette i soldi”. Sawiris non si è fatto attendere: “Sono davvero interessato a investire in Telecom Italia, nel caso in cui Telecom decidesse di non vendere Tim Brasil e di lanciare un aumento di capitale”. Anche se in realtà l’amministratore delegato di Telecom, Marco Patuano, ha escluso la possibilità di un aumento di capitale. 

 

Sawiris ha smentito di aver fatto un’offerta da 20 miliardi di euro per Tim Brasil, ma non ha negato il suo interesse, e ha ribadito che il gruppo italiano ha bisogno di 3-4 miliardi per ridurre i debiti e consentire investimenti.

Sempre di investimenti in Telecom ha parlato il presidente del Consiglio: lo scorporo della rete è “l’extrema ratio se non vengono raggiunti gli obiettivi di sviluppo della banda larga”. Quindi l’ipotesi scorporo e pubblicizzazione della rete resterà in piedi se i privati non manterranno gli impegni di investire nella diffusione della banda larga

 

 

 

To Top