Tfr, Padoan: “Diverse ipotesi ma quadro finale non ancora definito”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 ottobre 2014 19:35 | Ultimo aggiornamento: 11 ottobre 2014 19:35
Tfr, Padoan: "Diverse ipotesi ma quadro finale non ancora definito"

Tfr, Padoan: “Diverse ipotesi ma quadro finale non ancora definito”

ROMA – “Ci sono diverse ipotesi ma non è stato ancora definito il quadro generale”: così il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan a proposito della proposta di mettere il Tfr in busta paga. “È un meccanismo molto delicato e qualunque cosa si fa sul Tfr ha delle conseguenze da valutare bene”, aggiunge da Washington dove si trova per i lavori del Fondo monetario internazionale.

Padoan, incalzato dai giornalisti, ha parlato anche vincoli di bilancio: “Ne terremo conto in un contesto in cui la composizione delle misure sia mirata a sostenere la crescita”. La recessione secondo il ministro è un’occasione per l’Italia: “Il nostro Paese dimostra che si possono fare riforme in un periodo di recessione e che la recessione è uno stimolo a fare le riforme”. A proposito di riforme, quella del lavoro secondo Padoan: “Ha suscitato un grande consenso ed è stata accolta come un segno di grande cambiamento e della volontà del governo italiano di andare avanti con le riforme”.