Tim propone ai sindacati da 4 a 5mila uscite entro il 2018, più 2500 esodi incentivati entro il 2020

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 gennaio 2018 14:24 | Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2018 14:24
tim-uscite-2018

Tim propone ai sindacati da 4 a 5mila uscite entro il 2018, più 2500 esodi incentivati entro il 2020

ROMA – Tim propone ai sindacati da 4 a 5mila uscite entro il 2018, più 2500 esodi incentivati entro il 2020. Tim propone ai sindacati un piano di uscite volontarie con prepensionamenti secondo l’articolo 4 della legge Fornero pari a 4.000 unità elevabili a 5.000 entro il 31 dicembre 2018.

E’ quanto si apprende da fonti sindacali che partecipano al tavolo con l’azienda. Il piano prevede anche un massimo di 2.500 esodi incentivati entro il 2020 e, infine, 2.000 assunzioni da finanziare con una solidarietà espansiva di 20 minuti al giorno.

Alla riunione, che ha preso il via intorno alle 11, partecipa una folta delegazione sindacale, considerando che il solo coordinamento delle rappresentanze aziendali nazionali conta 71 persone. Per la parte aziendale, al tavolo siede Agostino Nuzzolo, a cui è stata affidata a interim la responsabilità delle risorse umane dopo l’uscita di Francesco Micheli.

Il consiglio di amministrazione di Tim che si è riunito ieri ha preso atto della scadenza domani del term sheet con Canal +. Il negoziato per un accordo di collaborazione sarà comunque “immediatamente riavviato”, spiega la società in una nota, “con l’obiettivo di una rapida conclusione”. L’offerta convergente di contenuti video è uno degli elementi principali del piano strategico 2018-2020 di Tim, ricorda l’azienda, segnalando che le nuove trattative seguiranno le regole delle operazioni con parti correlate di maggiore rilevanza.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other