Economia

Crisi, Tremonti: “Fare un governo tecnico sarebbe come giocare con le figurine”

Giulio Tremonti

”Non siamo il Titanic, ma nessuno si illuda, avendo il biglietto di prima classe ed essendo magari sceso per giocare sul ponte della seconda classe, di restare tra i passeggeri di prima classe”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, facendo riferimento all’Europa nel corso di una lezione all’Università di Friburgo.

Tremonti, che aveva parlato dell’illusione che la crisi di un Paese possa essere limitata, ha aggiunto: ”Non basta risalire dalla seconda alla prima classe ed esibire il biglietto di prima classe”.

Continuando con le metafore, il ministro dell’Economia ha dichiarato che pensare di poter uscire dalla crisi con i governi tecnici è come “giocare con le figurine Panini”:  ”Io trovo che le figurine Panini siano un gioco da ragazzini”, ha detto Tremonti riferendosi all’ipotesi del governo tecnico.

”Il governo, legittimamente eletto, il governo democratico, può avere una forza fondamentale – ha spiegato a margine una lezione tenuta all’Università di Friburgo -. Per esempio, il Parlamento greco ha fatto e sta facendo delle leggi molto importanti e molto apprezzate: quello non l’avrebbe fatto un governo tecnico, perché non basta essere un illuminato, devi andare in televisione a spiegare ai popoli che cosa hai fatto e francamente credo che questo lo posa fare un leader politico, un governo politico”.

”Il vero problema è che bisogna avere i voti – ha sottolineato -. Sono convinto che la democrazia è comunque il migliore sistema che c’è, politico”. E poi ha aggiunto: ”Ho l’impressione che ci siano persone, anche non bambini, che continuano a giocare con le figurine Panini. Io trovo che le figurine Panini siano un gioco da ragazzini”.

To Top