Tridico, il presidente Inps si raddoppia lo stipendio da 62 a 150mila euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Settembre 2020 11:47 | Ultimo aggiornamento: 26 Settembre 2020 17:54
Tridico, il presidente Inps si raddoppia lo stipendio da 62 a 150mila euro. Ed è anche retroattivo

Tridico, il presidente Inps si raddoppia lo stipendio da 62 a 150mila euro. (Foto Ansa)

Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico guadagnerà 150mila euro all’anno, uno stipendio più che raddoppiato visto che prima ne prendeva 62mila.

Raddoppia lo stipendio del presidente dell’Inps, Pasquale Tridico. Tutto con un regolare decreto interministeriale che la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, ha firmato lo scorso 7 agosto. Come rivelato da La Repubblica, il compenso di Tridico è più che raddoppiato, passando da 62mila a 150mila euro l’anno

A determinare i nuovi stipendi (presidente, vicepreseidenti, consiglieri…) è stato lo stesso cda dell’Inps che riunitosi il 22 aprile, in pieno lockdown, ha deliberato gli aumenti. In realtà, il consiglio di amministrazione aveva chiesto che al vicepresidente fossero assegnati 40mila euro all’anno, “estensibile fino a un massimo di 100mila in funzione delle deleghe attribuite dal presidente”. Nel caso dell’Inps, la vicepresidente Luisa Gnecchi, ex deputata e vicepresidente della provincia autonoma di Bolzano, è pensionata e ricopre l’incarico a titolo gratuito.

La nota dell’Inps, non è retroattivo

“La Direzione Risorse Umane dell’Inps comunica che non ha corrisposto al Presidente Tridico compensi arretrati in seguito all’emanazione del Decreto del 7 agosto 2020. In ogni caso, gli Uffici dell’Istituto non hanno mai previsto l’erogazione di un compenso arretrato al Presidente per il periodo che va da maggio 2019 al 15 aprile 2020”. Lo scrive l’istituto aggiungendo che “la notizia apparsa su Repubblica su un compenso arretrato al presidente pari a 100mila euro è priva di fondamento”.

Le proteste della Lega 

“Inps, non ho parole. Invece di aumentarsi lo stipendio, prima paghi la cassa integrazione alle centinaia di migliaia di lavoratori che la aspettano da mesi, poi chieda scusa e si dimetta“. Lo scrive sui social il leader della Lega Matteo Salvini. (Fonte La Repubblica).