Twitter crolla in Borsa: frenano gli utenti del social network

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 febbraio 2014 21:43 | Ultimo aggiornamento: 6 febbraio 2014 21:44
Twitter crolla in Borsa: frenano gli utenti del social network

Twitter crolla in Borsa: frenano gli utenti del social network

NEW YORK – Twitter crolla in Borsa: il titolo a Wall Street arriva a perdere oltre il 20%. Tutta colpa dei timori sul numero di utenti che ‘cinguettano’, ultimamente cresciuto ad un ritmo ritenuto deludente, inferiore alle attese. Con grande preoccupazione dei mercati.

La conferma della frenata sul fronte delle persone attive sul più famoso sito di ‘microblogging’ al mondo è arrivata dall’ultima trimestrale del gruppo, da poco quotatosi al New York Stock Exchange.

Se infatti i conti non vanno male, anzi sono superiori alle previsioni con ricavi raddoppiati del 116% a 243 milioni di dollari, lascia perplessi la lenta crescita degli utenti, aumentati solo del 3,8% negli ultimi tre mesi del 2013.

Per molti operatori ed analisti si tratta di un campanello d’allarme, che potrebbe addirittura indicare l’inizio di un calo della popolarità di Twitter. Del resto la concorrenza sul fronte dei social network è sempre più agguerrita, e i 140 caratteri potrebbero cominciare a stare stretti a molti. Con sempre più persone che cominciano a rivolgersi a nuove piattaforme e nuovi social media.

Fatto sta che la flessione nel numero di utenti di Twitter negli ultimi mesi è impressionante. La media mensile di 241 milioni di utenti registrata nell’ultimo trimestre dello scorso anno (+3,8%) segna quasi una battuta d’arresto, se si pensa che nei trimestri precedenti il numero era cresciuto del 10% nel primo, del 7% nel secondo e del 6% nel terzo.

A preoccupare è quindi anche una chiara tendenza che indica un calo graduale e – temono in molti – inesorabile – a cui i vertici del gruppo di San Francisco guidato da Dick Costolo non potranno non dare risposta.

Intanto, dopo un crollo del 14% nelle contrattazioni ‘after hours’ di mercoledì (subito dopo la pubblicazione dei conti), il titolo Twitter è sceso giovedì in apertura di Wall Street del 23%, intorno ai 50 dollari per azione.

Ma a pesare sono anche i dati che indicano nel 2013 una perdita netta di 645 milioni di dollari, contro i 79 milioni di dollari del 2012. Risultati che potrebbero indicare come Twitter incontri difficoltà a giustificare una capitalizzazione di mercato pari a 37,4 miliardi di dollari. Da quando Twitter è sbarcata in Borsa, infatti, i titoli sono più che raddoppiati e, nonostante l’attuale calo, si attestano sopra i 50 dollari per azione rispetto ai 26 dollari della quotazione iniziale.