Ucraina. Spread Btp-Bund sulle montagne russe, s’impenna poi di colpo giù, perché? Bce rallenterà fine stimoli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Febbraio 2022 - 18:06
ucraina spread bce

Ucraina, spread scende a sorpresa, grazie alle rassicurazioni Bce (Ansa)

Ucraina. Spread Btp-Bund sulle montagne russe. Lo spread Btp-Bund esordiva stamattina con una fiammata fino a oltre 176 punti base in apertura, con il rendimento del decennale italiano oltre l’1,9% dopo le notizie sull’estendersi dell’offensiva russa in Ucraina.

Ucraina. Spread Btp-Bund sulle montagne russe

A metà pomeriggio, a dispetto della situazione incandescente sul fronte ucraino, improvvisamente lo spread tra Btp a Bund tedeschi a 10 anni è cominciato a scendere. Il differenziale è sceso a 163 punti base e il tasso del Btp a 10 anni all’1,8%. Cosa è successo? 

Come evidenziano alcuni analisti, è dipeso dal velato annuncio che la Bce avrebbe aspettato a rallentare il graduale termine agli stimoli monetari.

La Bce potrebbe rallentare la fine degli stimoli

Il governatore della banca centrale austriaca, Robert Holzmann, componente del consiglio direttivo della Bce, ha ipotizzato in un’intervista a Bloomberg che la Banca centrale europea con l’attacco all’Ucraina potrebbe rallentare il suo programma di fine degli stimoli all’economia. 

A stretto giro, la conferma di Isabel Schnabel, membro del comitato esecutivo della Bce, in quella che appare come un’inversione di rotta rispetto alle intenzioni di normalizzare la politica monetaria.

Schnabel ha spiegato che l’incertezza legata all’invasione russa richiede un approccio graduale e basato sui dati economici. La Bce – ha aggiunto – è pronta a contrastare ripercussioni gravi sui mercati.

Per il resto – dal punto di vista economico – un disastro, inevitabili i contraccolpi sui mercati. schizzano i prezzi del gas (117,2 euro al megawattora, +32%) e del petrolio, con il Brent oltre quota 105 dollari al barile e le quotazioni aumentate del 7,7% a New York, a 99,26 dollari.

Sotto pressione le Borse, Milano a -5,3%, ai minimi da luglio, lo spread, appunto, che volava a 175 punti base prima delle rassicurazioni della Bce. Wall Street ha aperto a -2,47%. Mosca sprofonda fino a -45% e brucia oltre 200 miliardi di dollari capitalizzazione.