Una cena con il megamiliardario Warren Buffett per ascoltare i suoi consigli? Vi costerà almeno $ 2 mln, ma pare ne valga la pena

Pubblicato il 6 Luglio 2009 15:18 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2009 17:31

Una cena a New York con l’Oracolo di Omaha e miliardario n.1 al mondo, Warren Buffett? Nessuno rifiuterebbe, ma c’è un piccolo particolare: sedersi a tavola con il superfinanziere e ascoltare i suoi preziosi consigli su come investire il vostro denaro costa 2,1 milioni di dollari (circa un milione e mezzo di euro).

Ma questo, come racconta la Cnn, non ha spaventato un oscuro manager di fondi di Hong Kong, Zhao Danyang, 37 anni, che senza batter ciglio ha pagato la somma, destinata da Buffett a iniziative di beneficenza. Che se lo può permettere, essendo la sua fortuna stimata a 37 miliardi di dollari.

Questo della cena con Buffett, 79 anni, è un rito che si svolge ogni anno con un sistema tipo chi offre di più vince. Un’asta, insomma. L’offerta minima per partecipare è 25 mila dollari, noccioline, ma subito dopo si passa ad offerte di soldi veri. Il prezzo di cenare con Buffett non fa che aumentare ogni anno: nel 2003 bastavano 200 mila dollari, un affare.

La cena di quest’anno con l’Oracolo di Omaha si è svolta nella migliore steak house di Manhattan, la Smith & Wollensky (il conto è stato pagato dalla casa), ed è durata tre ore. Durante le quali a parlare di più è stato, comprensibilmente, Buffett, mentre i commensali (Danyang si è portato appresso sei parenti) ascoltavano rapiti.

Al termine della cena a base di bistecche e aragosta, Danyang ha detto di non rimpiangere «nemmeno un centesimo» della somma pagata, perché, ha aggiunto, «quello che ho imparato mi frutterà molto più dei due milioni di dollari spesi per sedermi a un tavolo con signor Buffett».

Chi invece ha tenuto la bocca chiusa sull’andamento della cena è stato il miliardario, che ha così liquidato un cronista del Daily News troppo curioso: «Quel tipo ha sborsato due milioni di dollari per ascoltare i miei consigli, e non crederà che voglia darli a lei gratis».