UniCredit: firmato l’atto di fusione per la Banca Unica

Pubblicato il 19 Ottobre 2010 20:08 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2010 20:28

E’ stato firmato a Torino l’atto di fusione in UniCredit Spa di sei banche controllate e della società UniCredit BancAssurance Management & Administration. E’ quanto si legge in una nota in cui si precisa che la fusione diventerà efficace il primo novembre.

Si conclude così l’iter di approvazione del progetto ‘Insieme per i Clienti’, approvato dal consiglio di amministrazione lo scorso 13 aprile.

‘Insieme per i clienti’, si legge nella nota, rafforza il modello divisionale del Gruppo e vede operativi, in Italia, quattro segmenti di business (Famiglie, per clienti con patrimoni fino a 500 mila euro. Pmi, per le aziende con fatturato annuo fino ai 50 milioni di euro. Corporate, per le imprese con fatturato annuo superiore ai 50 milioni di euro. Private, per i clienti con patrimoni superiori ai 500 mila euro) e tre reti commerciali specializzate che compongono il network italiano dedicato a Famiglie e Pmi, Corporate Banking, Private Banking.

Gabriele Piccini sarà il country chairman alla guida delle attività italiane. Parallelamente, in Italia, sono state istituite sette Aree Territoriali, i cui responsabili avranno il compito di agire quale punto di riferimento per i rapporti con i principali interlocutori delle istituzionali locali.

Inoltre è stato firmato l’atto di fusione per incorporazione di UniCredit Partecipazioni in UniCredit Spa, che avrà anch’esso efficacia dal prossimo primo novembre.