Economia

Università: con la manovra assunti 1500 nuovi ricercatori

università-1500-ricercatori

Università: con la manovra assunti 1500 nuovi ricercatori

ROMA – Università: con la manovra assunti 1500 nuovi ricercatori. La legge di bilancio 2018 porta con sé l’assunzione “di oltre 1.500 ricercatori Università” e dà “un segnale molto chiaro: dopo molti anni si torna a dare linfa vitale all’Università, il Paese può e deve investire in capitale umano”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, al termine del consiglio dei ministri.

Un po’ come nella legge di bilancio 2016 – schema saltato però nella manovra dell’anno scorso – quando vennero assunti 1000 ricercatori con 60 milioni di euro di stanziamento, il principio adottato è quello di provvedere a una dotazione di insegnanti che dopo tre anni di attività scientifica possono aspirare alla docenza. Non incrementando cioè il numero di docenti precari. E dando un segnale agli atenei soprattutto dopo il recente scandalo dei concorsi truccati.

La manovra infatti prevede per loro un percorso di tenure track che poi, in caso di abilitazione raggiunta, aprirà la porta della docenza: si tratterà infatti di 1500 ricercatore di tipo «b». Quelli appunto che dopo 3 anni di attività scientifica possono diventare prof. (Marzio Bartoloni, Il Sole 24 Ore)

To Top