Usa/ Arrestato il finanziere Danny Pang con l’accusa di aver truffato centinaia di mln di dollari

Pubblicato il 29 aprile 2009 10:02 | Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2009 10:02

La Securities and Echange Commission (Sec) ha accusato il finanziere Danny Pang di aver truffato investitori per centinaia di milioni di dollari ed ha ordinato il blocco dei suoi averi, a quanto riferisce il Wall Street Journal. Secondo Bloomberg, Pang è stato arrestato.

Come parte dell’azione legale avviata dalla Sec a Los Angeles, il giudice Philip Gutierrez ha inoltre congelato gli assets delle aziende di Pang: la Private Equity Management Group In. e la Private Equity Management Groupp LLC, il PEMGroup, che gestiscono fondi per l’ammontare di 4 miliardi di dollari.

Il giudice ha anche designato un curatore fallimentare, ha ordinato a Pang di far rientrare negli Stati Uniti capitali inviati all’estero e gli ha ritirato il passaporto.

David Schindler, uno dei legali di Pang, ha dichiarato che il suo cliente è completamente innocente e ha aggiunto che Pang era volontariamente rientrato negli Stati Uniti dall’estero per collaborare a un’ inchiesta interna al PEMGroup.

A quanto riferisce The Huffington Post , Pang è stato tra i finanziatori della fallita campagna elettorale presidenziale dell’ex-sindaco di New York Rudolph Giuliani.