Usa. Governo sprona banche a rafforzare difese contro cyberattacchi

Pubblicato il 20 Giugno 2013 19:24 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2013 19:24

WASHINGTON, STATI UNITI – Le banche americane devono rafforzare i propri sistemi di difesa contro i cyberattacchi. E’ l’appello lanciato dalle autorita’governative Usa che – scrive il Wall Street Journal – sottolineano l’impressionante escalation delle minacce online non solo di hacker di Paesi stranieri per motivi politici, ma anche di pirati informatici che agiscono sul fronte interno e di organizzazioni criminali.

A preoccupare fortemente l’amministrazione americana sono  i ripetuti attacchi che negli ultimi mesi hanno colpito soprattutto le grandi banche come JPMorgan Chase, Bank of America e Capital One, provocando in alcuni casi anche una interruzione dei servizi e la paralisi dei siti web degli istituti.

E recando quindi danni significativi ai clienti ma anche al sistema finanziario nel suo complesso. Le banche Usa – ricorda il Wsj – hanno gia’ speso negli ultimi anni milioni di dollari per rispondere a questa offensive e adeguare le proprie difese a un livello sempre piu’ sofisticato delle incursioni degli hacker.

Ma non basta. E a Washington i vertici delle autorita’ di vigilanza e regolamentazione del settore bancario sottolineano come le grandi societa’ finanziarie sono le prime responsabili delle proprie difese.