Usa, Fitch conferma rating a tripla A. Ripresa prende slancio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2013 1:13 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2013 1:13

Usa, Fitch conferma rating a tripla A. Ripresa prende slancioNEW YORK – Fitch conferma la tripla A per gli Stati Uniti, anche se l’outlook resta negativo. E avverte: rivedrà ancora una volta il rating americano entro la fine del 2013, un anno importante per l’economia statunitense.

Il Congresso è infatti chiamato nei prossimi mesi ad alzare il tetto del debito: senza – mette in guardia Fitch – esiste il rischio di un downgrade. Inoltre è atteso un rallentamento degli aiuti della Fed che, forse già in settembre, potrebbe ridurre il ritmo degli acquisti di asset, attualmente pari a 85 miliardi di dollari.

La ripresa americana si sta rafforzando, afferma Fitch prevedendo una crescita del 2,8% nel 2014. Il Pil salirà in media del 3% fra il 2015 e il 2017. Ci sono però dei rischi, come mette in evidenza l’outlook negativo assegnato agli Stati Uniti. E fra questi figurano la ”continua incertezza sulla prospettiva di ulteriori misure necessarie per ridurre l’indebitamento del governo nel medio lungo periodo”, oltre a rischi di breve termine legati soprattutto a un tempestivo aumento del tetto del debito.

Il Congresso è chiamato ad alzarlo entro settembre: un mancato aumento avrebbe ripercussioni sull’economia. Gli Stati Uniti hanno perso la tripla A di Standard & Poor’s proprio a causa delle difficoltà nell’ultima trattativa per aumentarlo. Fitch mette in guardia dal rischio di un downgrade in caso di mancato aumento: se non sarà ”tempestivo sara’ avviata una revisione formale del rating che si tradurra’ probabilmente in un downgrade”.

Il rating americano viene comunque confermato da Fitch. Una conferma che riflette i ”solidi fondamentali economici e di credito, inclusi lo status del dollaro come valuta di riserva di riferimento e i progressi effettuati nella riduzione del deficit e del debito”.